Active European Citizenship for Legality. Quinto giorno

Nella giornata di venerdì 8 giugno, alle ore 10, l’Auditorium della scuola media De Amicis ha ospitato nuovamente le delegazioni di volontari del progetto ACTIVE EUROPEAN CITIZENSHIP for LEGALITY, ma questa volta era presente un ospite d’eccezione che ha sicuramente molta esperienza nell’ambito della lotta contro l’illegalità: parliamo di Don Aniello Manganiello, già Parroco di Scampia, che da anni combatte contro la camorra.

Come promesso durante l’incontro di martedi, gli studenti della scuola De Amicis hanno cantato la canzone rap dedicata a Giovanni Falcone vincitrice della Biennale Di Cillo. Terminata l’esibizione canora è cominciato  l’intervento di Don Manganiello che ha raccontato solo alcune delle forti esperienze vissute a Scampia imponendosi difronte alla forza bruta dei boss soprattutto a favore dei bambini e dei ragazzi bisognosi di istruzione, educazione e tante attenzioni. Ha continuato sottolineando l’importante sostegno della religione, di Dio e del vangelo che ritiene  sia stato indispensabile durante il percorso di conversione di alcuni dei camorristi da lui seguiti. Ascoltiamo le  sue parole  raccolte a caldo dalle nostre telecamere(INTERVISTA).Prima che l’incontro fosse concluso, i volontari di Palma, hanno mostrato un video in cui spiegavano le loro esperienze sul tema della legalità come già è stato fatto dalle altre delegazioni nella presentazione di martedì. Alle 16 i partecipanti si sono incontrati per l’ultima visita guidata nel paese di Polignano interamente seguita dal nostro inviato Miki Albergo.

 

Miki Albergo

© Riproduzione riservata

Condividi
Lunedì 11 Giugno 2012 00:00