Si suicida davanti alla Caserma dei Carabinieri

Alle ore 11.35 di questa mattina Nicolantonio Rutigliano, un giovane poliziotto di 43 anni in servizio al commissariato "San Nicola" di Bari vecchia ma residente a Triggiano, si è tolto la vita davanti alla caserma dei Carabinieri di Triggiano sparandosi un colpo alla fronte con la pistola di ordinanza. Dopo aver accompagnato il figlio di soli dieci anni a scuola a bordo della sua Seat Altea grigia ha raggiunto la caserma dei Carabinieri dove, ormai disperato, ha compiuto il folle gesto.

In quella stessa caserma si trovava la convivente di quest’ultimo che, avendo trovato la lettera d’addio del compagno, era corsa al Comando locale per sporgere denuncia. I militari della caserma udito il colpo di pistola si sono immediatamente recati fuori trovando l’uomo in condizioni gravissime nella sua auto. Senza aspettare l’autoambulanza del 118 hanno prelevato il corpo e lo hanno portato, con una macchina d’ordinanza, al vicino ospedale “Fallacara” di Triggiano. A causa delle gravissime lesioni riportate, l’uomo è stato immediatamente trasferito all’ospedale “Di Venere” di Bari dove è deceduto qualche ora dopo il ricovero. Le motivazioni sono da ricondurre con grande probabilità ai gravissimi problemi economici che da tempo lo opprimevano rendevano la sua vita e quella dei suoi cari davvero difficile.

 

Miki Albergo

© Riproduzione riservata

Condividi
Mercoledì 03 Aprile 2013 17:08